I benefici del tè matcha e come berlo

I benefici del tè matcha di cui tutti parlano sono davvero reali? Diamo un’occhiata alla bevanda di tendenza tra i più salutisti.

Benefici del tè matcha: tutto ciò che si dice su di esso è vero?

È una delle bevande più in voga tra le persone attente alla salute e il matcha latte ha rubato i loro cuori (e ha fatto guadagnare loro qualche follower sui social media, tra l’altro). È vero tutto quello che si dice sul tè matcha e si tratta davvero di un alimento con superpoteri? Approfondiamo un po’ i benefici del tè matcha di cui tutti parlano e vediamo se è tutto oro quello che luccica.

La prima cosa da sapere è che il tè matcha è una bevanda tradizionale giapponese che è diventata molto popolare grazie ai suoi numerosi benefici. Qual è la differenza tra questo tipo di tè e gli altri? Ti chiederai… Risolviamo il mistero!

Quali sono le caratteristiche speciali del tè matcha rispetto ad altri tipi di tè?

Benefici del tè matcha. Ecco come viene prodotto
Benefici del tè matcha. Come viene prodotto.

Si tratta di un tè verde in polvere, dal colore molto intenso, che si caratterizza per il suo sapore intenso. A differenza di altri infusi, il tè matcha si ottiene da foglie di tè schiacciate che, una volta trasformate in polvere, vengono sciolte in acqua calda. Quando lo bevi, quindi, stai bevendo anche la polvere delle foglie di tè.

D’altra parte, il resto dei tè o qualsiasi infuso in bustine che abbiamo in casa sono fatti con diverse parti della pianta essiccata (foglie, steli…) che vengono messe in infusione nell’acqua, ma solo l’acqua aromatizzata viene bevuta.

Ecco come viene prodotto il tè matcha…

Ma è anche più concentrato di qualsiasi altro tipo di tè perché il processo di preparazione è molto diverso dalle altre varietà. Alcune settimane prima del raccolto, i cespugli di tè vengono coperti con stuoie di bambù per proteggere le piante dalla luce diretta del sole, il che fa sì che producano più clorofilla, più teanina e più caffeina, che conferiscono al tè un sapore più intenso e più nutrienti.

Dopo diverse settimane, le foglie più pregiate vengono raccolte a mano, cotte a vapore per evitare l’ossidazione (e la conseguente perdita del tipico colore verde) e lasciate essiccare per diversi mesi. Infine, le foglie vengono separate dalle venature e schiacciate per produrre il famoso tè matcha.

Quali sono le proprietà nutrizionali del tè matcha?

Dopo aver visto questo, è evidente che si tratta di un tè più concentrato e ricco di sostanze nutritive, sia per quanto riguarda il processo di preparazione che per il modo in cui viene consumato. Questi sono alcuni dei principali benefici del consumo di questa bevanda:

  • Fonte diantiossidanti. Il Matcha contiene catechine, un tipo di antiossidante che aiuta a combattere i radicali liberi e protegge le nostre cellule dai danni ossidativi.
  • Ha un potere stimolante. Grazie al suo contenuto di caffeina e L-teanina, il tè matcha è stimolante e ottimo per le funzioni cognitive. Sembra che la combinazione dei due composti possa far sì che la caffeina venga assorbita più lentamente, facendo sì che l’effetto di quest’ultimo composto duri più a lungo rispetto all’assunzione da solo.
  • Fibre. Contiene 34 g di fibre ogni 100, il che la rende una bevanda che favorisce la digestione.
  • Fonte divitamine e minerali. Il tè Matcha è ricco di vitamine A, C ed E, oltre che di minerali come il potassio e il magnesio.

Lo svantaggio principale è che assumendone una piccola quantità è difficile ottenere un apporto significativo di tutti questi nutrienti.

I benefici di questo tè per la salute

Oltre alle sue proprietà nutrizionali, il tè matcha offre una serie di benefici per la salute che vale la pena sottolineare:

  • Migliora la concentrazione. La combinazione di caffeina e L-teanina del tè matcha può aiutare a migliorare la concentrazione, l’attenzione selettiva e la chiarezza mentale.
  • Accelera il metabolismo. Questa bevanda può essere interessante per accelerare il metabolismo e favorire la combustione dei grassi. Ciò la rende un alleato per la perdita di peso. Tuttavia, a patto che venga consumata nell’ambito di uno stile di vita sano, basato su una dieta sana e un regolare esercizio fisico.
  • Rafforza il sistema immunitario. Grazie al suo elevato contenuto di antiossidanti, il tè matcha può aiutare a rafforzare il sistema immunitario e quindi a ridurre il rischio di malattie.
  • Protegge la salute del cuore. Alcuni studi suggeriscono che il consumo regolare di tè matcha può aiutare a ridurre i livelli di colesterolo LDL e di pressione sanguigna, il che gli conferisce un ruolo protettivo contro le malattie cardiovascolari.

Insomma, abbiamo a che fare con una sostanza che ha qualità interessanti per la salute ma che viene consumata in quantità moderate, quindi se la includiamo in una dieta sana ed equilibrata non ci farà male, anche se è vero che non è facile assumerne abbastanza per godere di tutti i suoi benefici.

Come preparare e bere il tè matcha per beneficiare dei suoi nutrienti

Benefici del tè matcha. Latte Matcha, la bevanda di tendenza
Benefici del tè matcha. Il latte matcha è una bevanda di tendenza.

In Giappone e in Cina, la cerimonia del tè è un processo che richiede una grande conoscenza e pazienza, il che rende piuttosto difficile esportarla nel nostro paese. Tuttavia, tralasciando l’intero rituale, prepararlo a casa non ha altro segreto che questo:

  1. Filtra il tè. Usa un colino a maglie fini per setacciare un cucchiaino di tè in una ciotola o una tazza grande. Questo passaggio è facoltativo ma assicura che il tè sia privo di grumi.
  2. Riscalda l’acqua. Dovrebbe raggiungere una temperatura di circa 80 °C. Non usare mai acqua bollente, perché potrebbe alterare il sapore del tè.
  3. Mescola il tè con l’acqua. Cospargi il tè matcha con circa 60 ml di acqua calda. Poi usa una frusta di bambù o una forchetta per mescolare energicamente fino a ottenere una consistenza spumosa.
  4. Buon appetito! Versa il tè matcha in una tazza e bevilo caldo. Se preferisci, puoi anche aggiungere del latte caldo o una bevanda vegetale per dare un tocco di sapore in più e goderti il famoso matcha latte.

Nel video seguente puoi vedere come farlo passo dopo passo in modo grafico:

Può essere utilizzato come ingrediente per dolci o frullati.

Un altro vantaggio è che, essendo un prodotto in polvere, può essere utilizzato nella cottura al forno, nei frullati o nel porridge di avena.

Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che, per quanto lo utilizziamo come ingrediente in un pan di Spagna addolcito con i datteri, si tratterà comunque di un dolce e quindi di una preparazione per un consumo occasionale.

I benefici del tè matcha. Torta al tè matcha
Benefici del tè matcha. Torta preparata con questo ingrediente.

Controindicazioni del tè matcha

Sebbene il tè matcha sia sicuro per la maggior parte delle persone, a patto che venga assunto nelle dosi consigliate, è importante notare che..:

  • Contiene caffeina. Il Matcha contiene caffeina, quindi le persone sensibili alla caffeina potrebbero avere effetti collaterali come nervosismo, insonnia o aumento della frequenza cardiaca.
  • Può interagire con alcuni farmaci. Se stai assumendo dei farmaci, è consigliabile consultare il tuo medico prima di consumare il tè matcha, poiché potrebbe interagire con alcuni farmaci.
  • Può causare problemi gastrointestinali. È ricco di tannini, che possono irritare lo stomaco delle persone sensibili, soprattutto se assunti in grandi quantità.
  • Può interferire con l’assorbimento del ferro. Anche i tannini possono ridurre l’assorbimento del ferro. Nelle persone senza patologie e che consumano alimenti ricchi di questo minerale non è spesso un problema, ma chi ne è carente dovrebbe evitare di consumarlo vicino ai pasti o aggiungere un po’ di succo di limone in modo che la vitamina C faciliti l’assorbimento di questo minerale.

Domande frequenti sul tè matcha

Dopo aver illustrato tutti i benefici del tè matcha per la salute e le modalità di preparazione di questa gustosa bevanda, rispondiamo ad alcune delle domande più frequenti su questo prodotto:

Essendo un tè più concentrato, ha molta più caffeina?

Come nel caso del caffè, la quantità di caffeina contenuta nel tè matcha può variare da 30 a 130 mg per tazza, a seconda di come viene preparato, di quanto se ne consuma e di come viene prodotto.

In media, potrebbe trattarsi di 65-70 mg di caffeina per tazza. Per darti un’idea, una tazza di caffè ne contiene tra i 95 e i 100 mg.

Non si consiglia di superare i 400 g di caffeina al giorno, cioè non si dovrebbero consumare più di 4-5 caffè al giorno, e con il tè matcha si parla della stessa quantità.

Qual è il migliore: il tè verde o il matcha?

Come abbiamo visto, il tè matcha è una sostanza molto più concentrata del normale tè verde, che ci permette di beneficiare maggiormente delle sue proprietà nutrizionali. In altre parole, se devi scegliere, è meglio optare per una tazza di tè matcha.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.